La rete è piena di siti web, e le nuove aziende spesso faticano a trovare un dominio libero da acquistare, mentre l’indicizzazione di Google diventa sempre più complessa. Ma in questa prospettiva bisogna tenere conto che a nuovi cambiamenti corrispondono nuove soluzioni.
Per ottenere una visibilità utile al proprio sito aziendale bisogna avere chiara in mente la struttura con cui verrà declinata ogni sua parte, costruendolo tenendo a mente alcuni fattori importanti. Primo fra tutti deve essere una vetrina di presentazione per un’azienda o un prodotto, e deve avere alcune caratteristiche specifiche che permettano una buona visibilità e un buon raggiungimento da parte degli utenti.

Struttura chiara e semplice: Un buon sito internet deve prima di tutto avere una struttura ben studiata in base al percorso che gli utenti faranno per cercare le informazioni sull’azienda, e va aggiornato con i giusti testi in tutte le sue parti. La grafica accattivante da sola non serve se il percorso che l’utente segue una volta raggiunto il sito non ha una logica precisa. Per non rischiare che si perda nelle varie pagine del sito è fondamentale che ci sia un indirizzamento per gerarchia che colleghi i vari argomenti fra loro.

La grafica deve essere coerente con il messaggio che l’azienda vuole dare di sé, perché il web sarà il primo luogo in cui i potenziali clienti approderanno per conoscere il brand. A questo proposito l’ideazione del sito deve seguire la linea comunicativa scelta dal brand per garantire una buona reputazione anche online.

Informazioni chiare: un sito web prima di tutto è una vetrina di presentazione per gli utenti della rete che non conoscono l’azienda. Curare la pagina “Chi siamo” è fondamentale perché qui si forma la prima impressione nella mente dei potenziali clienti, e deve essere assolutamente positiva. Ci vuole un testo che attiri l’attenzione e che sappia concentrarsi sugli elementi importanti dell’azienda, come i valori. Allo stesso modo la sezione “Contattaci” non può mancare e deve essere facilmente rintracciabile a primo sguardo da chi visita il sito.

Contenuti testuali: oltre a mantenere un aggiornamento costante di contenuti interessanti sul sito aziendale, bisogna tener conto dell’indicizzazione sui motori di ricerca, utilizzando spesso parole chiave appropriate che non siano troppo generiche ma che allo stesso tempo possano essere facilmente indicizzabili. Anche dividere il testo in paragrafi con sottotitoli è un modo corretto per favorire la fruibilità del sito web.

Contenuti visuali: le immagini attirano l’attenzione più dei testi, e la nascita di social network come Instagram o Pinterest ne sono la prova. Oltre ad avere una grafica accattivante e coordinata tra le varie pagine del sito, è utile l’inserimento di immagini inerenti ogni argomento di cui si parla, in ogni singolo articolo o pagina. Per avere contenuti visuali sempre nuovi ci si può rivolgere a fotografi, grafici o siti web che offrono fotografie libere da copyright.

Mobile: ovviamente un buon sito web è accessibile senza problemi anche da smartphone o tablet, e il caricamento deve essere veloce, perché è dimostrato che un utente che ritiene di aspettare per troppo tempo l’apertura di una pagina la chiuderà in automatico, e in questo modo l’azienda ha perso un cliente. Un sito web ben fatto deve avere alcune caratteristiche di accessibilità e usabilità utili alla visualizzazione su piccolo schermo.

Un’altra funzione da non tralasciare è la newsletter: per fidelizzare il cliente all’azienda o al prodotto proposti il sito deve contenere al suo interno la possibilità di iscrizione alle comunicazioni periodiche tramite email dirette all’utente.

Un buon sito internet deve avere a disposizione un sistema interno per monitorare gli spostamenti degli utenti tra le pagine web dello stesso, per verificare quante persone hanno visualizzato l’azienda o i prodotti, quali sono le pagine più cliccate, le preferenze e le condivisioni.
Un sistema di monitoring unito all’uso delle newsletter garantisce una maggiore conversione degli utenti in clienti.

Interattività: un sito internet efficace deve avere al suo interno contenuti condivisibili sui social network, e per questo si può decidere di programmare una pubblicazione costante di articoli in un blog interno, o aggiornare gli utenti sulle ultime novità in una pagina specifica. E’ importante inserire i tasti di condivisione dei social principali come Facebook, Twitter e Linkedin ogni volta che è necessario, perché gli utenti portano grande valore aggiunto all’azienda mostrandola tramite condivisione ai propri amici sui social.

La newsletter può essere un altro elemento utile a fidelizzare i lettori dei contenuti testuali del sito, e anche per questo è necessario un tasto apposito per l’iscrizione tramite email.

Anche i social network acquisiscono sempre più importanza nell’era digitale, e a questo proposito un buon sito web deve contenere itasti di condivisione di ogni principale social network, e i più importanti sono FacebookTwitter e Google+.